Che cos’è la visita ortopedica pediatrica?

La visita ortopedica pediatrica è un controllo eseguito immediatamente dopo la nascita e che può essere ripetuto nel periodo dell’infanzia per scansare, prevenire, diagnosticare o controllare malattie relative all’apparato locomotore (ossa, articolazioni e muscoli).

A cosa serve la visita ortopedica pediatrica?

Subito dopo la nascita il pediatra o il neonatologo esaminano il neonato e, qualora necessario, lo indirizzano ad una visita ortopedica per determinare l’esistenza di malformazioni complesse a carico di arti inferiori e superiori (deformità in varo-in valgo, problemi di deformità rotazionali, mancato sviluppo congenito di segmenti muscoloscheletrici), per la valutazione dei disturbi ortopedici collegati a sindromi genetiche, per malattie a carico dei piedi dei bambini (piede piatto, cavo, torto) o per le malformazioni congenite delle grandi articolazioni, quali l’anca e il ginocchio.

Come si svolge la visita ortopedica pediatrica?

La visita ortopedica pediatrica comprende l’anamnesi familiare (ovvero l’acquisizione di dati sull’esistenza di disturbi ortopedici nei genitori) e, nel caso delle visite neonatali, la raccolta di informazioni sulla gravidanza, sul parto e sui primi momenti dopo la nascita. Già nella visita postnatale sono inoltre osservate probabili malformazioni nella forma del piede, nell’allineamento delle gambe e delle braccia e nella colonna vertebrale.

Sono previste norme di preparazione?

La visita ortopedica pediatrica non comporta una particolare preparazione. Si invita a portare con sé possibili referti di visite e analisi passate.